lunedì 9 aprile 2018

Ambre Ygout

Kosmos è felice di premiare il nostro traduttore del mese.... o meglio dire traduttrice.

"Mi chiamo Ambre. Il mio percorso universitario non è molto lineare ma credo sia abbastanza coerente. Ho studiato contemporaneamente lettere e lingua e cultura italiana per poi iscrivermi ad un master in traduzione letteraria, il quale mi sembrava un buon compromesso tra la lingua italiana e la letteratura francese (o viceversa). 
Dopo un anno ho deciso di orientarmi verso un altro master – il master in mediazione culturale. Terminato il master, ho scoperto il mondo dell'insegnamento ed ho svolto per due anni la funzione di assistente di lingua francese in Italia. 
Dopo questa esperienza lavorativa mi sono riavvicinata ai miei primi amori portando il master di traduzione al suo termine. 

Personalmente, trovo che l'insegnamento e la traduzione siano dei mezzi di diffusione della lingua e della cultura francese. Come uno scambio culturale. Nell'ambito del mio secondo anno di master, ho poi effettuato un tirocinio di tre mesi presso l'agenzia di traduzione Kosmos. 

In quei mesi, ho scoperto il mondo vero e proprio della traduzione : le tempistiche, le varie esigenze dei clienti, etc. ma soprattutto, il lavoro di gruppo. Mi immaginavo il lavoro di traduttore come un lavoro in solitudine ma non è per niente così. Quello che preferisco nel processus di traduzione sono i "problemi" che permettono di discutere con il revisore (o con il traduttore quando si è revisore). E, come l'insegnamento, considero questa parte del processus un vero e proprio scambio. Uno scambio linguistico. 

Ogni giorno, si impara, si perfeziona ed è quello che mi piace di più. 

Oggi, sono sempre in bilico tra due cose: tra la Francia e l'Italia, tra la traduzione e l'insegnamento, tra il francese e l'italiano. E non penso proprio di scegliere!"

- Ambre, 28 anni, francese in Italia.